Goldshmied e Chiari | La meraviglia TALKS

la meraviglia talks

Gli oggetti nello specchio sono più vicini di quanto appaiono

con Goldshmied e Chiari

Per il quarto appuntamento de La meraviglia talks, Goldschmied & Chiari danno un taglio inedito all’incontro e decidono di parlare non tanto del proprio lavoro, quanto della ricerca.

In particolare, si concentrano sul processo e sullo studio dietro all’ultimo ciclo di opere, Untitled Views. Specchi con stampe di fumogeni colorati, questi lavori hanno la caratteristica di permettere a chi osserva di specchiarsi al loro interno.

Goldschmied & Chiari hanno iniziato la loro indagine dall’incontro con il lavoro di Houdini, noto escapologo illusionista del primo novecento, per poi estendere la fascinazione per l’illusionismo ai collegamenti storici con i servizi segreti, dei quali la guerra fredda costituisce un importante esempio. Illusionismo, sparizione, azione, mistero: lo specchio è lo strumento che concentra l’enigmaticità di tale ricerca. La meraviglia, l’elemento che accompagna il suo svelamento.

Guarda il video