Al lavoro nell'edificio

Il Sedicente Moradi

il SEDICENTE MORADI

L’artista fiorentino che utilizza il legno per realizzare le sue opere d’arte.

 

 

 

 

Dopo aver studiato grafica pubblicitaria e illustrazione ed essersi diplomato all’ Istituto d’Arte, si forma come pittore all’Accademia di Belle Arti di Firenze.
Disegnatore di lampadari, installa le proprie creazioni a Roma, Milano, Torino, Parigi, Cannes, Barcellona e Mosca e New York. Dedicatosi alla pittura, dopo aver vinto il XVII Premio Firenze ed esposto nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, partecipa a numerose mostre a Firenze, Bologna, Cesena e Salerno.

Attraverso lo studio e la sperimentazione sul tema del paesaggio nell’arte, dal 2010 abbandona gradualmente la pittura in favore di un dialogo diretto con la natura e con ciò che essa offre.
Si dedica alla sperimentazione sull’assemblaggio ligneo, una ricerca che dura da cinque anni e che espone per la prima volta nella mostra “Woodenkammer” al Museo Bellini di Firenze nel 2015. Da allora realizza opere di arte pubblica ed ambientale per parchi, aree verdi e giardini.
Il legno diventa il medium con cui realizza creature che dialogano con l’ambiente in cui sono inserite: figure familiari e riconoscibili che interagiscono con il paesaggio e con chi quel paesaggio lo vive.
Le installazioni di Sedicente Moradi sono realizzate quasi sempre sul posto dopo una frequentazione e comprensione dell’ambiente.