Al lavoro in

Pantani-Surace

visiting artist

pantani-surace

bio

“Quello che diciamo sempre ai giovani artisti, è che quando si uscirà da qui bisogna mordere un po’. Un morso delicato e lento, forte e duraturo come l’ottone o il bronzo. L’artista deve essere disposto a relazionarsi in tutti i modi, partendo anche dal momento più semplice e conviviale, contemplandone la lentezza della quotidianità che caratterizza il nostro mondo.”